Goleada Sassuolo, pareggio Livorno. Balzo Empoli

Il Sassuolo si rialza e il Livorno rallenta. A quattro giorni dal big match tra le prime due in classifica gli emiliani riguadagnano due punti sui toscani. La squadra di Eusebio Di Francesco regola 5-0 il Cesena (Boakye, Troianiello, Bianchi, Berardi e Masucci) e si porta a 51 punti, a +4 dalla seconda. I toscani invece pareggiano in casa contro la Juve Stabia. Finisce 2-2 con gli amaranto avanti con Dionisi rimontati in avvio di ripresa da Cellini e Di Cuonzo ma capaci di pareggiare con il solito Siligardi.

In zona play off balzo in avanti dell’Empoli che nell’anticipo delle 12.30 vince in trasferta 3-0 (doppio Tavano, nella foto) a Reggio Calabria e si porta a 33 punti, a 4 punti dal Verona, impegnato alle 18 contro il Modena. Tre punti anche per il Brescia. I lombardi dilagano 5-0 in casa contro il Crotone. Apre il polacco Salamon, raddoppia De Maio, chiudono Mitrovic, Corvia e Picci alla prima rete con la maglia delle rondinelle.

Pari sofferto invece per il Varese di Castori. Ad Ascoli i biancorossi raggiungono l’1-1 solo del finale con la rete di Rea, dopo il gol iniziale del bomber Zaza, autore della rete numero 11 della sua stagione in Serie B. Zero punti per il Padova di Franco Colomba. A Lanciano, i veneti perdono 2-1, con la rete decisiva del neoentrato Paghera. Turno non felice anche per i cugini del Cittadella, fermati 1-1 in casa dal Bari di Torrente.

In zona retrocessione vacilla la panchina di Giancarlo Camolese. La sua Pro Vercelli cade al Libero Liberati di Terni. I piemontesi sono sconfitti 4-2 dagli umbri con le reti dell’argentino Alfageme, di Litteri e doppietta di Vitale. Per la squadra dell’ex tecnico del Torino a segno Tiribocchi e Scavone. Male anche il Vicenza di Breda. Veneti ko in casa per 3-2 contro lo Spezia. A segno Porcari, Di Gennaro e Benedetti per gli ospiti, Martinelli e Malonga per i veneti. In fondo alla classifica sprofonda ancora il Grosseto di Menichini che nella sfida salvezza contro il Novara di Aglietti perde 2 a 0 a -10 dal quart’ultimo posto, con una partita in meno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *