Zampata di Pogba, la Juve vince

PogbaParmaLa Juventus non si ferma e torna a mettere il fiato sul collo alla Roma. Dopo una gara difficile contro un buon Parma, vicino alla rete con Amauri, i torinesi si sono imposti al Tardini per 1-0 grazie ad una zampata di Paul Pogba, che ha ribattuto in rete un tiro di Quagliarella finito sulla traversa. I bianconeri si portano così a 28 punti, a -2 dai giallorossi primi in classifica.
Il tecnico bianconero Antonio Conte accoglie con soddisfazione ai microfoni di Sky il successo questo successo. L’allenatore bianconero evidenzia soprattutto la prova collettiva dei suoi.ParmaJuve
La Juve ha vinto una partita molto importante grazie a due cambia e ad una giocata di Quagliarella:
“Sì, però, abbiamo vinto da Juve, da grande squadra che voleva la vittoria, che ha rischiato pochissimo e che ha voluto giocare anche sulla distanza e alla lunga siamo stati premiati. Quindi, sono molto contento per la prestazione, per la puntualità dimostrata dai ragazzi, anche perché martedì abbiamo un impegno comunque importante contro il Real Madrid e qualcuno inconsciamente poteva pensare a questa partita. Invece, siamo stati bravi, mi è piaciuto molto chi è entrato, come Padoin, mi è piaciuta molto la prestazione di Ogbonna, di un po’ di tutti i calciatori, la giusta mentalità, la giusta concentrazione. Abbiamo fatto rotazioni studiate, penso che questo anche ci ha dato un vantaggio anche alla distanza”.TevezParma
Il direttore generale della Juventus Beppe Marotta, sempre ai microfoni di Sky, prima del match aveva commenta le voci su un presunto interesse della Vecchia Signora per Antonio Cassano e Jonathan Biabiany: “Cassano non lo scopro certamente io, potenzialmente è un grandissimo giocatore, poi, evidentemente, ha avuto le sue problematiche d’inserimento in questa e in quella squadra, però, è un giocatore, soprattutto, che diverte la gente. Il bello del calcio è proprio poter gustare questi gesti, queste gesta calcistiche e credo che sia un’artista del calcio. Non è stato vicino alle Juventus, semplicemente perché non c’era necessità. Quindi, voglio dire, noi abbiamo avuto i nostri giocatori, abbiamo i nostri giocatori e facciamo la nostra corsa. Per quanto riguarda Biabiany, direi che è lo stesso discorso, sono voci di mercato, ma non abbiamo mai approfondito l’argomento con i dirigenti del Parma”.

(mbocchio)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *